IN EVIDENZA


facebook
twitter
youtube
instagram
image-142
 S i a m o  c o s ì
Associazione  di Promozione  Sociale

tel. 379 160 9308


facebook
youtube
instagram
whatsapp

COPYRIGHT © SIAMO COSI' APS  affiliata ACLI     

ACLI Roma     ACLI nazionale

san gabriele.jpegnegretti j. annuncio dell'angelo a zaccaria.jpegangelo custode.jpeg3arcangeli2.jpeg3arcangeli.jpegsan raffaele3.jpegsan raffaele2.jpegsan raffaele.jpegsan michele3.jpegsan michele2.jpeg

Settembre, il mese degli angeli

 

 

Il 29 settembre si celebra la festa dei tre Arcangeli.

 

Si parla molto degli Angeli e numerose sono le pubblicazioni ad essi dedicate, ma una parte minoritaria di esse tratta questo tema secondo i principi della Chiesa Cattolica, all’interno dei quali questo scritto intende riportare le figure angeliche e il ruolo da esse ricoperto nella creazione e nella vita del credente. Nel secolare cammino della storia si è passati dalla concezione teocentrica del Medioevo a quella umanistica, che pone l’uomo, fatto di corpo e di anima, come artefice della propria avventura terrena. In seguito siamo giunti, attraverso la dea ragione illuminista e il positivismo laicista ottocentesco all’egocentrismo odierno: io sono al centro del mondo. “Homo Deus” scrive Y.N. Harari

Le svariate concezioni sincretiste che possiamo riassumere con il termine new age rappresentano un surrogato per una spiritualità senza religione e ad una religione senza Dio. Un genere di spiritualità che non deve rispondere ad una legge morale e a dei comandamenti perché.. io posso fare ciò che voglio

Gli angeli new age lavorano per me, non per Dio, sono forza, energia: sono angeli orizzontali. Il legame con Dio è reciso . Sono entità da invocare attraverso procedimenti e rituali precisi e quindi ambigui e pericolosi.

Gli Angeli di Dio si invocano con la preghiera e portano alla conversione, aiutano a cambiare prospettiva di vita più che alla realizzazione di ogni nostro desiderio. Tutto ciò implica la necessità di scegliere, di prendere decisioni e quindi di inevitabili rinunce.

Gli angeli new age promuovono quindi una spiritualità soggettiva ed individualista.

Gli Angeli di Dio sono creature puramente spirituali, quindi incorporee, invisibili e immortali. Sono dotate di intelligenza e volontà.

Contemplano Dio incessantemente e agiscono per portare a compimento la missione di salvezza per tutti gli uomini.

Gli Angeli proteggono gli uomini come Angeli custodi. Gesù ammonisce chi scandalizza i bambini e fa riferimento ai loro angeli protettori dicendo: “..i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli”. (Matteo 18. 10).

Ognuno di noi è stato affidato al momento del concepimento al proprio Angelo, che ci sosterrà e illuminerà il nostro cammino se noi, con fiducia, ci rivolgeremo a lui : “..illumina, custodisci e governa me” dice la preghiera. Inoltre è possibile e augurabile pregare gli altri Angeli custodi affinché i passi dei loro protetti non si allontanino dalla retta via e per guidarli sulla sentiero del discernimento.

Gli Angeli cantano le lodi al Creatore, intercedono presso Dio, che non sempre dà ciò che noi chiediamo, ma sempre ciò di cui abbiamo bisogno .

Sono i suoi messaggeri, l’Arcangelo Gabriele apparve a Zaccaria dicendogli: “Non temere, Zaccaria, la tua preghiera è stata ascoltata. Tua moglie Elisabetta ti darà un figlio e tu lo chiamerai Giovanni».

(Luca 1, 7-17).

Sempre l’Arcangelo Gabriele annunciò a Maria la sua straordinaria maternità: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo” (Luca 1, 26-38)

Gli Angeli eseguono la giustizia di Dio: “I due Angeli arrivarono a Sodoma sul far della sera, mentre Lot stava seduto alla porta di Sodoma…” Genesi 19, 1 e ancora: “Gli Angeli fecero premura a Lot dicendo: - Su, prendi tua moglie e le tue figlie che hai qui ed esci per non essere travolto dal castigo della città.” Genesi 19, 15.

 

I TRE ARCANGELI

L’importanza di questi tre Arcangeli si deduce dai testi biblici: San Michele dai Libri di Daniele, Giuda e dall’Apocalisse, San Gabriele dai Libri di Daniele e di Luca, San Raffaele dal Libro di Tobia.

San Gabriele, il cui nome significa “Dio è forte”è il messaggero di Dio

San Michele, il cui nome significa “Chi è come Dio” avversario di Satana. Michele è colui che conduce gli altri Angeli alla battaglia contro il drago, cioè il demonio, e lo sconfigge. E’ il difensore del popolo di Dio e il vincitore nella lotta del bene contro il male.

San Raffaele, il cui nome significa “Dio guarisce” l’Arcangelo soccorritore.

 

LUCIFERO E GLI ANGELI CADUTI

Lucifero, il cui nome significa “portatore di luce” era l’Angelo più vicino a Dio e la gloria di tutta la creazione, ma nel momento in cui distolse il suo sguardo da Dio scatenò in cielo la battaglia che ne determinò la caduta, insieme agli angeli suoi seguaci. Tuttavia, quella battaglia combattuta in cielo è la stessa combattuta su questa terra nella vita e nel cuore di ognuno di noi.

La storia di Lucifero eterno sconfitto è finita, ma la nostra no perché possiamo decidere ogni giorno, attraverso le decisioni che prendiamo, se essere angeli o demoni.

 

Per un approfondimento segue il link al corso sugli Angeli che si è tenuto presso La Chiesa di San Benedetto in

Piscinula tenuto da Padre Inàcio Almeida    QUI E     QUI    

 

​ 

Alessandra Trigila

SIAMO COSì 28 SETTEMBRE 2022

piscinula3.jpegpavimento-cosmatesco-chiesa-san-benedetto-in-piscinula.jpegpiscinula1.jpeg

SAN BENEDETTO IN PISCINULA  IN TRASTEVERE

 

La chiesa vanta il campanile più piccolo di Roma che, al suo interno, custodisce la campana più antica della città risalente al 1069. L'interno della chiesa conserva il pavimento cosmatesco in porfido e serpentino originale del XII secolo e un dipinto  della Vergine con Bambino del Trecento, davanti al quale San Benedetto era solito pregare. Si dice che sia proprio davanti all'affresco che il Santo abbia ricevuto l'invito a fondare l'ordine benedettino. Al lato sinistro del portico invece si trova la Cappella della Vergine, un piccolo oratorio a pianta trapezoidale, dal quale si accede in una cella molto angusta che la tradizione vuole come luogo di penitenza del Santo.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder