image-142
 S i a m o  c o s ì
   associazione culturale

333 402 8845


facebook
twitter
youtube
instagram

7 febbraio 2021 Giornata della vita 

gravidanzabambino-640x320

GIORNATA PER LA VITA

Questa giornata ci offre l'occasione di meditare sulla nostra vita, sul fatto di esistere, di essere in questo mondo, di essere stati generati, prima ancora di riflettere su come noi diamo la vita, generiamo, facciamo in modo che "altri" da noi possano vivere.

Un momento di riflessione per andare oltre il nostro "orticello" e capire che, chi ha già la vita, in qualche modo è chiamato a coltivare un orto comune affinchè la società continui ad esistere.

Tralasciando le teorie malthusiane che considerano il mondo sovraffollato un pericolo per la vita, senza naturalmente una qualche valenza realistica, mettendo da parte un individualismo narcisistico che limita la nostra visione con occhiali offuscati dall'egoismo, oggi siamo chiamati in qualche modo a pensare che qualcuno ci ha donato la vita.

E il perpetuarsi di questo dono è in definitiva lo scopo stesso del vivere.

Sarebbe auspicabile una nuova mentalità che veda la vita come qualcosa di prezioso da accogliere, sempre, accompagnando e assistendo chi fa questo dono, senza essere schiacciato dal peso di una responsabilità che a volte non è ancora matura.

Serve una politica per la vita e della vita, una nuova cultura che veda al centro una ecologia umana, dove la persona e quindi la vita umana sia tutelata, accudita, sostenuta.

La vita è ricchezza e genera ricchezza, ne sperimenta la potenza sociale lo Stato assistenzialista che sostiene la vita degli anziani e dei fragili con la forza dei giovani, che a loro volta generando vita non spezzano il legame tra generazioni.

Abbiamo bisogno di vita per vivere, e se capissimo che il vero problema è non lasciare solo nessuno, assicurando sostegno economico e sociale, molte donne non sarebbero spaventate dall'idea di diventare madri.

Parole dello psicoanalista Massimo Recalcati prese dal suo libro 'Le mani della madre' :

" La nascita di un figlio non è solo la venuta al mondo di qualcuno... Insieme alla vita del figlio viene nuovamente alla vita anche il mondo ... In questo senso il dono della vita è un dono che fa ricominciare il mondo. Tra il mondo di prima e il mondo di adesso è avvenuta la nascita del figlio e questa nascita non ha cambiato solo la vita di una coppia, di una madre e di un padre, ma il volto stesso del mondo, ha fatto ricominciare il mondo. Certo, il mondo resta, per un verso, lo stesso di prima, ma per un altro verso, non potrà più essere quello di prima.

E' il miracolo della generazione come taglio irripetibile nello scorrere del tempo, come trasformazione senza ritorno del volto del mondo.

Se una madre è colei che che da inizio alla vita, è anche colei che rende possibile la vita di un altro mondo. Il venire alla luce del figlio non è, dunque, solo il suo instillarsi in un mondo che esisteva già da prima, ma è far esistere nuovamente il mondo, è far esistere un'altra volta, ancora una volta, il mondo".

Dedichiamo con affetto questo invito a 'far esistere nuovamente il mondo' a tutte le donne, a tutte le madri e i padri, ai giovani che sono il futuro, perchè si aprano alla vita senza timore perchè solo la vita può far continuare questo mondo che potrebbe essere migliore riconoscendo il valore inalienabile della vita.

 

SIAMO COSI'

Germana Biagioni

 

#7febbraio2021 #giornataperlaVita

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder